ANPIT Firenze: “Bonomi ha ragione: decreto Orlando sarebbe pietra tombale su investimenti esteri. Servono riforme e infrastrutture”

Firenze, 26 agosto 2021 – “Nell’esprimere la nostra completa solidarietà a Confindustria Firenze dopo l’irruzione degli ex lavoratori GKN, ai quali oramai è consentito tutto, sebbene sia l’ennesimo passo di una strategia vetusta e sempre fallimentare, non possiamo che concordare con la posizione espressa da Carlo Bonomi al Meeting di Rimini. Un decreto del genere può toglierci l’ultimo barlume di speranza di essere attrattivi per gli investimenti esteri. Invece di cercare di disincentivare le delocalizzazioni, una strategia di una piccineria sconcertante, costruiamo condizioni favorevoli all’impresa attraverso riforme e infrastrutture, come fanno tutti i nostri concorrenti esteri”. Lo sottolinea Giorgio Gargiulo, Presidente di ANPIT Firenze, associazione datoriale.

Facebooktwitterlinkedinmail